Il porto di Taranto ha chiuso il 2012 con la movimentazione di soli 263.461 teu a fronte dei 604.404 teu dell’anno precedente. Il miglior risultato del terminal fu raggiunto nel 2006 con 892.303 teu. Il tracollo è stato determinato dalla decisione assunta nel Luglio da Evergreen, che pure gestisce in regime di monopolio il terminal container dello scalo, di trasferire quattro linee da Taranto al Pireo. Le merci trasportate in container sono più che dimezzate (-58%) mentre le altre merci sono diminuite dell’8,4%. Oltre al traffico container, il saldo del porto di Taranto è negativo anche per le rinfuse liquide, scese del 23,4%, e per le rinfuse solide (-4,7%), connesse principalmente all’attività industriale.