A partire da fine settembre, il settore del trasporto merci marittimo sarà sottoposto integralmente alle norme generali antitrust dell’Unione Europea. La Commissione Europea ha deciso infatti di non rinnovare le linee guida specifiche per il settore in vigore dal 2008 e valide per cinque anni, adottate per facilitare la transizione dal regime di esenzione di cui godevano sino al 2006 le società di trasporto merci via mare a quello di piena concorrenza. Secondo la Commissione, un’ulteriore rinvio non è necessario, perché il periodo transitorio era stato concesso per un graduale smantellamento del sistema delle Conference ed il raggiungimento di una piena concorrenza. La Commissione ritiene che l’obiettivo sia stato raggiunto, e dal 26 Settembre perseguirà gli accordi tra compagnie, proprio in una congiuntura particolarmente delicata, nella quale la collaborazione fra i vettori sarebbe indispensabile per il contenimento dei costi.