La compagnia tedesca Hapag-Lloyd ha chiuso il 2012 con la perdita netta di 128 milioni di euro a fronte del rosso di 29 milioni di euro del 2011. Con $ 1.581 per teu, le rate di nolo sono state mediamente superiori del 3,2% rispetto all’anno precedente. I container trasportati sono cresciuti dell’1,1% a 5,3 milioni di teu ed il fatturato ha registrato un incremento del 12,1% a 6,8 miliardi di euro. La compagnia intende invertire la tendenza con un’ulteriore riduzione dei costi e con l’aumento delle rate di nolo. Dopo un primo aumento di $ 750 per teu introdotto la scorsa settimana, con effetto dal 15 Aprile, sul trade fra Asia ed Europa sarà applicato un altro aumento di $ 500 per teu, che dal 15 Maggio dovrebbe essere seguito da un altro di $ 750 per teu. Complessivamente, il costo del trasporto per Hapag-Lloyd è stato nel 2012 superiore di 900 milioni di euro rispetto al 2011. La compagnia ha rinviato la consegna delle sue ultime tre nuove costruzioni da 13.200 teu, dalla seconda metà del 2013 all’Aprile 2014.