L’ Autorità per la Concorrenza ed il Mercato ha chiuso la fase istruttoria relativa al ricorso presentato nel 2011 dalla Regione Sardegna contro gli aumenti delle tariffe dei traghetti. La Tirrenia – Cin informa che “non è in nessun modo coinvolta in procedimenti istruttori dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato”, ed è “del tutto estranea al procedimento avviato dall’Autorità l’11 maggio del 2011, relativo alle ‘Tariffe Traghetti da/per la Sardegna'”. Da parte sua, Grandi Navi Veloci sottolinea che le risultanze dell’attività istruttoria dell’Antitrust hanno “smentito l’esistenza di quel supposto ampio cartello tra compagnie che era stato inizialmente e astrattamente ipotizzato con l’apertura del procedimento”. La compagnia ha confermato di aver ricevuto dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato la comunicazione sull’esito dei lavori sin qui svolti. GNV “prende atto del contenuto del documento istruttorio, redatto preliminarmente al procedimento dagli uffici dell’Autorità e – nell’esprimere piena fiducia nei confronti della stessa Autorità Antitrust – si riserva nelle fasi successive del procedimento, a cominciare dalla prossima audizione pubblica, di presentare tutte le prove che potranno dimostrare l’assoluta inesistenza di qualsivoglia strategia di coordinamento delle politiche di prezzo con i competitors”. La compagnia ribadisce  “di aver sempre lavorato con l’obiettivo di offrire ai propri clienti il servizio migliore alle tariffe più competitive”. L?audizione finale si dovrebbe tenere a metà Maggio.