Nel prossimo triennio, TNT Express ridurrà l’occupazione di circa 4.000 posti, circa il 6% dei dipendenti attuali. Il piano di ristrutturazione prevede la vendita delle attività domestiche in Cina e in Brasile, la riduzione del trasporto aereo intercontinentale, concentrazione dei segmenti di business più redditizi e una diversa organizzazione. L’attuale struttura regionale sarà sostituita dalle nuove business unit Australia/Nuova Zelanda, Benelux, Francia, Paesi emergenti, Europa/Americhe, Germania, Italia e Regno Unito/Irlanda che dipenderanno direttamente dall’amministratore delegato.