Il principale produttore mondiale di container, China International Marine Containers (CMIC) ha chiuso il 2012 con un utile netto in flessione del 47,5% a 1,9 miliardi di yuan, a fronte di un fatturato sceso del 15,3% a 54,3 miliardi di yuan. Su base annua, il prezzo dei container è sceso di circa il 10%. I container dry venduti lo scorso anno sono diminuiti del 24% a 1,1 milioni di teu. Nell’ultima parte del 2012 il gruppo è entrato nel settore dell’armamento navale, concludendo un contratto di noleggio di 12 anni con la francese CMA-CGM per una serie di dieci portacontainer da 9.200 teu che saranno costruite da due cantieri cinesi. Il prezzo per nave sarebbe di $ 82,4 milioni.  Un’altra serie di una ventina di unità post Panamax potrebbero essere ordinate da CIMC per poi essere noleggiate per lungo periodo a Mediterranean Shipping Co. Se l’accordo andrà a buon fine, si tratterà del primo utilizzo di navi cinesi da parte di MSC.