La ‘Fsru Toscana’, la nave terminale rigassificatore varata a Dubai il 5 febbraio scorso, arriverà a Livorno nel mese di giugno, dopo 40 giorni di navigazione, e verrà posizionata a 22 chilometri dalla costa livornese, in un punto non visibile dalla terraferma. Lo ha annunciato a Livorno Peter Carolan, amministratore delegato di Olt Offshore LNG Toscana, a margine della firma per le compensazioni ambientali versate al Comune, pari a 480 mila euro. Il terminale avrà una capacità di rigassificazione di 3,75 miliardi di metri cubi annui, circa il 4% del fabbisogno nazionale, e darà lavoro a circa 135 persone.