Nel mese di Marzo il porto di Long Beach ha movimentato 487,000 teu, il 5,4% in più rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre Los Angeles ha registrato una flessione del 22,6% a 503.000 teu. La prestazione di Long Beach, che si avvia a diventare il primo porto container degli USA, è stata determinata principalmente dalle esportazioni, che con una crescita del 7,9% a 156.000 hanno stabilito il nuovo massimo da cinque anni a questa parte. La crescita delle importazioni è stata solo dello 0,5% a 225.000 teu, mentre i container vuoti sono aumentati del 16,5% a 105.000 teu. A Los Angeles l’import ha registrato una flessione del 28,7% a 231.400 teu, l’export del 17,9% a 154.400 teu.