FerCargo ha tenuto la propria assemblea annuale a Roma, ed ha confermato all’unanimità per il terzo mandato biennale consecutivo il presidente Giacomo Di Patrizi. Nel comitato esecutivo confermati  di Marco Terranova e Guido Porta  con l’ingresso di Francesco Cacciapuoti e Mauro Pessano. Inoltre è stata sancita l’adesione a FerCargo di Hupac e FuoriMuro. Nel 2012 le imprese ferroviarie aderenti a FerCargo hanno prodotto con 250 milioni di euro complessivi di fatturato e 13,5 milioni di treni-km, rappresentando ormai il 30% dell’intera quota di mercato presente in Italia, con un aumento dell’11,5% rispetto al 2011. Le imprese associate sono Captrain Italia, Compagnia Ferroviaria Italiana, Crossrail, GTS Rail, Interporto Servizi Cargo, Hupac, Fuorimuro, InRail, Nordcargo, Oceano Gate, Rail Cargo Italia, Servizi ISE srl, Rail Traction Company e SBB Cargo Italia. “Il nostro bilancio dell’associazione – ha sottolineato Giacomo Di Patrizi – è positivo, ma non altrettanto si può dire per la situazione del trasporto ferroviario merci in Italia, che rimane il fanalino di coda in Europa”.