Dal 1° novembre la nuova denominazione del container terminal genovese di Pra’ diventerà PSA Genova Pra’

Attualmente l’azienda dispone di un organico di 656 dipendenti
Come annunciato in primavera, la società terminalista del gruppo PSA International che gestisce il container terminal situato all’estremità di ponente dell’area portuale di Genova, sta cambiando denominazione. Il terminal sarà denominato PSA Genova Pra’ a decorrere dal prossimo 1° novembre e contestualmente anche la ragione sociale dell’azienda muterà passando da Voltri Terminal Europa Spa a PSA Genova Pra’ Spa.
La società ha ricordato che tale scelta aziendale rispecchia il forte impegno di PSA Genova Prà nei confronti della comunità praese (il terminal è infatti collocato nel bacino portuale di Pra’) e testimonia il percorso svolto in sinergia con l’amministrazione locale nel corso degli anni trascorsi, con la riconferma dello stesso impegno in termini di responsabilità sociale per gli anni futuri.
Nel corso degli anni PSA International ha realizzato nel bacino portuale di Prà investimenti per un valore di 250 milioni di euro. Il terminal gestito da PSA Genova-Pra’ movimenta circa il 60% del traffico dei container del porto di Genova e può servire contemporaneamente due meganavi portacontainer di capacità fino a 20.000 teu ciascuna, accogliere oltre 1.500 teu reefer, 120 treni a settimana e 2.400 camion al giorno. Attualmente PSA Genova-Pra’ dispone di un organico di 656 dipendenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento