Sbloccati i fondi per la nuova stazione ferroviaria portuale di La Spezia Marittima

Roncallo: già per la prossima settimana è stata fissata la seduta pubblica per l’apertura delle offerte economiche

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha comunicato che, grazie alla registrazione da parte della Corte dei Conti della delibera dell’agosto 2016 del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica che assegnava all’ente portuale 39 milioni di euro per la realizzazione dei lavori della nuova stazione ferroviaria portuale di La Spezia Marittima, potranno finalmente partire i lavori per il potenziamento di questa importante infrastruttura.
L’AdSP ha sottolineato che determinante è stato il lavoro di approfondimento svolto dall’ente in collaborazione con la competente Direzione Generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il gabinetto del ministro e con il Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica (DIPE). La Corte dei Conti – ha spiegato l’Autorità di Sistema Portuale – ha preso atto della documentazione prodotta e di quanto relazionato, riconoscendo, nel caso in esame, la possibilità di ricorso all’appalto integrato, recentemente reintrodotto dal correttivo al Codice Appalti per alcune fattispecie di opere ad alto contenuto tecnologico, o innovativo. Ciò significa – ha sottolineato ancora l’ente – che gli approfondimenti svolti dagli uffici competenti dell’AdSP, hanno chiarito tutti gli aspetti necessari di tipo tecnologico, impiantistico, di segnalamento e di sicurezza, evidenziando l’opportunità del ricorso a tale tipo di appalto per questo lavoro. È stato evidenziato anche il fatto che durante lo svolgimento dei lavori, da eseguire per fasi, non si verificherà alcuna interruzione del servizio dall’attuale stazione di La Spezia Marittima e alcuna riduzione significativa di efficienza e capacità.
L’AdSP ha annunciato che, sulla base della registrazione, verrà subito riattivata la gara per l’assegnazione dell’appalto: «già per la prossima settimana – ha precisato il presidente dell’ente, Carla Roncallo – è stata fissata la seduta pubblica per l’apertura delle offerte economiche, in modo da arrivare all’aggiudicazione e al conseguente avvio dei lavori, fondamentali per il nostro porto, quanto prima possibile».

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento