<i>Rfid tracking</i>: le informazioni in tempo reale

La prima parte di un programma pilota tra Oracle e Savi Technology, società operanti nel campo della tecnologia Rfid per la supply chain e la security, ha avuto successo. L'obiettivo era consentire la consultazione in real-time di informazioni riguardanti containers in movimento tra Hong Kong e il Giappone. Il progetto pilota ha proposto per la prima volta l'utilizzo di un'interfaccia che implementa lo standard Electronic Product Code Information Service (Epcis) per lo scambio e la consultazione dei dati memorizzati nei tag Rfid. La prima fase del programma, completata a fine febbraio, è stata interamente finanziata dal ministero giapponese per l'Industria, il Commercio e l'Economia. La fase due, per quanto riguarda le spedizioni oceaniche, inizierà a metà novembre mentre per la parte inerente alle spedizioni aeree partirà a gennaio 2008. Durante la sperimentazione sono stati utilizzati dispositivi passivi per i singoli imballi e dispositivi attivi per i container. I tags sono stati installati e letti ad Hong Kong. Tutti gli eventi registrati successivamente venivano spediti all'Epcnetwork di Hong Kong e immediatamente caricati nei server Epcis giapponesi. La consultazione in real-time delle informazioni è stata resa possibile grazie all'implementazione di un software che si interfaccia con i server Epcis.

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento